Cuori di panzerotti : sono molto felice di : liberare una ricetta!

Vi dico subito che questa è proprio la ricetta che cercavo per fare i miei panzerotti preferiti, come quelli che ho mangiato tante volte nelle calde estati al mare in Calabria .
Io la volevo così, per me questa è la vera e unica ricetta , con una crosta dorata e profumata, merito delle uova ;), una pasta morbida e saporita grazie alla patata schiacciata .

E pensare che  l’avevo sott’occhio, in mezzo a una serie di dispense di corsi di cucina ma chissà perchè non mi ero mai decisa a provarla, forse avevo paura di un’ennesima delusione.
Ma volendo provare una ricetta con le uova, per mettere ancora una volta in risalto le capacità di trasformazione e di utilizzo di questo ingrediente , ho corso questo rischio e…sono stata premiata!

Ci tengo moltissimo che questa preparazione possiate averla sottomano anche voi, vi saprà gratificare e appagare, consolare e confortare, rendervi felici e soddisfare . E poi fra un po’ sarà la festa di San Valentino e dare al panzerotto la forma di cuore lo renderà davvero adatto per l’occasione  , una sorpresa  gustosa e insolita che sono sicura “accenderà” qualcosa!

Mi piace pensare che “le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Ecco perchè questa ricetta la regalo a un’amica. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: ed è per questo che la lascio liberamente andare per il web”.
E cosa volete se oggi mi gira così?

Ingredienti per 15 /16 panzerottini
250g di farina, 50g di patata lessata, 100ml di acqua, 2 tuorli d’uovo, un cucchiaio di olio extravergine di oliva, 5 g di lievito di birra un cucchiaino da caffè di sale.
Per il ripieno : 80g circa di patata lessata e schiacciata, un nodo di salsiccia cotta e sgrassata, 50g di stracchino, è solamente un’idea di farcitura ovviamente dentro potete scegliere quello che volete o che avete in casa da consumare ,olio per friggere (extravergine o di semi a vostro piacimento)
Amalgamate gli ingredienti : farina, patate, lievito tuorli olio e acqua sale e formate un panetto liscio. Lasciate lievitare per 20/30 minuti circa nel frattempo preparate il ripieno mescolando gli ingredienti. Stendete l’impasto un po’ per volta, all’altezza di mezzo cm circa, tagliate con uno stampino a forma di cuore o di cerchio farcite e richiudete bene i lembi se occorre anche con un po’ di albume avanzato. Mettete da parte e quando avete finito di ricavare tutti i panzerotti friggeteli in un pentolino con olio profondo controllando la temperatura dell’olio che non deve essere al massimo altrimenti si bruceranno esternamente e all’interno l’impasto rimarrà crudo

Commenti

  1. Natalia says

    @silbietta – oggi abbiamo dato tutte il massimo :)

    @NATI X DELINQUERE – certo mettici quello che vuoi l’impasto è fantastico!

    @Enrica – peccato non poterveli offrire ma…chissà!

  2. Mamilu says

    Mi hai fatto emozionare Natalia con questa ricetta dei “calzoni” eh si io li chiamo così e mi ricordano anche le mie vacanze calabresi dai miei nonnini! Li proverò sicuramente x fare gustare ai miei bimbi i sapori delle origini di mammina e anche al maritino milanese.
    Bacioni sei mitica

  3. says

    meraviglia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    io ho fatto l’altro giorno gli sgonfiotti di massimiliano sepe, che hanno lo yogurt magro nell’impasto, ripieni con stracchino e alici! buoni!!!!
    e ora non potrò che provare anche questi!!!!!
    baci

  4. simo says

    Mi hai convinta! Li farò al mio adorato marito e ai miei due tesori! Sì, lo so che la cena di San Valentino dovrebbe essere… romanticamente in due! Ma qui è impossibile! In fondo… siamo innamorati anche dei nostri figli.. o no???

  5. says

    Un tuffo nella mia infanzia! La mia mamma me li faceva sempre, alla pizzaiola, mozzarella e pomodoro… mmmmmhhh, quanti ricordi! Grazie ♥

  6. Patrizia says

    Ma che ricetta carica di amore…trapela la tua passione e gioia per la cucina e un po’ di affetto anche per noi che ti seguiamo…ricambi ogni volta l’affezione che nutriamo per te!
    Quanto alla ricetta la proverò di sicuro…ti volevo chiedere una cosa…se li faccio al forno rendono lo stesso? Oppure ho fattto una domanda stupida? :)
    Bye e Baci!

  7. says

    Natalia ma sono meravigliosi e gnam gnam, solo che io di friggere ho il terrore…!
    Al forno si possono fare?
    Dimmi di si che vorrei provare subito subito, ad esempio domani, non scherzo!

  8. carlottalittlekitchen says

    Cara, anche dalle mie parti si chiamano calzoni! Ma a forma di cuore…sono cosi’ chic!! Ti do ragione: la ricetta é di chi la gusta, di chi la cucina e di chi la ama!! XXX

  9. Francesca says

    i panzerotti…che bontà :) mi ricordano le estati in puglia dove con pochi euro ti facevi una scorpacciata di ottimi panzerotti! certo farli a forma di cuore è proprio un’arte, io è già tanto se riuscirò nell’impasto non pretendo tanto da me! grazie per aver condiviso questa ricetta e tante risate!
    Francesca FpC

  10. says

    Ma sono belli e buoni direi! Grande ricetta. Non ho il coraggio di provarla però, mi sa che per me è troppo difficile.

  11. mariposa says

    mmmmmmmmmm!buoni!!!! peccato che io col friggere sono negata :(

    P.S. la crosta è dorata e non d’orata :)

  12. Stefania says

    Fatti ieri sera : magnifici!!!!!!! squisiti!!!!! mai fatti i panzerotti in vita mia….sono ottimi!!! x me quelli di Luini (famoso negozio di Milano) non sono nulla in confronto ai tuoi!!! :) come sempre….GRAZIE!!!! ti mando un abbraccio innevato

  13. Roberta says

    belli e buonissimi… e la dieta? in effetti i panzerotti sono molto più invitanti dell’insalata tiepida di pollo del 10 gennaio scorso …. :-) Ciao Roberta

  14. Natalia says

    grazie a tutte della visita ,

    @Mamilu- sono buonissimi e anche io sono davvero contenta di avere finalmente la ricetta

    @Pattyz sono spariti subito anche qui

    @Monia http://ilgustodellaboratoriomagico.blogspot.com :)

    @quasimamma a chi lo dici!

    @Francesca Officina Mumtrioska – liberi tutti!

    @Patrizia – grazie sei troppo gentile. io ne ho fatti due al forno, diciamo che perdono la golosità e la morbideza ma si possono fare, diventano un’altra ricetta ma buona!

    @Piccolalory -si mozzarella e pomodoro sono il massimo!

    @maetta : li conosco gli sgonfiotti ottimi ma prova anche questi che non e ne pentirai, la farcia puoi deciderla tu!

    @Mammafelice – lo dedico anche a te naturalmente 😉

    @Francesca : peace and love

    @letiziando: dai che ti tento…

    @simo . parole sante!

    @aspirante mamma – la forma del cuore è stata data per l’occasione:)

    @Dancing – ben detto!

    @mamma papera – grazie ale ed io contraccambio il complimento!

    @akari – come ho detto su al formno cambiano , sono buoni ma diventano diversi (scusa per averti risposto subito ho a casa tutti malati …)

    @carlottalittlekitchen vanno via che è una meraviglia! golosi confortanti e buonissimi

    @Francesca – mi credi se ti dico che l’impasto è facile da fare? semplice e veloce considerando che la lievitazione deve essere solo di una mezz’oretta. friggerli poi in olio abbondante è una soddisfazione. falli a forma di mezzaluna è molto più veloce

    @Jolanda – no ce la puoi fare!

    @linda – conilcuoreelemani mi piacerebbe offrirtene uno , davvero!

    @Barbara – mfc- chi si accontenta gode…

    @odile – officina mumtrioska hai ragione sono tentazioni…

    @Stef- :)

    @Elga – ci credo questi panzerotti sono irresistibili!

    @bietolina – grazie :)

    @mariposa – eccoci qua con questa doratura sono impazzita anche io… grazie 😉

    @Stefania – che bello avere queste notizie. sono felicissima e grazie mille per aver condiviso questa esperienza

    @Roberta – come non darti ragione!

  15. says

    fantastici! ti seguo da molto tempo e per ogni festicciola dei bambini o per una cena improvvisata ho pensato a te e alle tue ricette, piene di anima!

    è bello leggere della tua mamma sarta, delle tue ragazze e dei tuoi progetti

    grazie e in bocca al lupo!

Trackbacks

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>