Una torta senza uova, senza latte, senza burro…ma è una MAGIA!!!

torta-senza-uova

Poter mangiare di tutto è una bella fortuna! Io con le mie figlie posso godere della libertà di utilizzare tutti gli ingredienti nella loro alimentazione, ma per tanti non è così .

Michela, la mamma di Martina (una amichetta delle mie piccole che non può mangiare di tutto) conosce tante ricette senza uova e senza latte e così ho pensato bene di farmene insegnare qualcuna e metterla qui, per chi di voi vuole avere delle idee e dei suggerimenti su questo tipo di preparazioni.


Per me è stata una vera sorpresa, una magia, preparare questa bellissima torta senza uova, burro, latte e scoprire un sapore gradevole che non ha niente da invidiare alle sorelle maggiori più ricche e tradizionali.
Veramente ho voluto esagerare e rendere questa ciambella ancora più “sana” utilizzando solo farina integrale (ecco perchè è scura). Nonostante il sapore più spinto (la crusca si sente!) a casa l’abbiamo mangiata bene, ma se volete renderla più soffice e alla portata dei palati più esigenti, la versione con la farina bianca, o solo con il 10/20% di farina integrale, è senz’altro da preferire.
Questa poi è una ricetta base che potrete arricchire con l’aggiunta di cacao in polvere, renderla bicolore, aggiungere mele a fettine ecc..Chi di voi la vuole provare a fare con la farina senza glutine?Sarebbe un dolce davvero alla portata di tutti, da tenere nel nostro ricettario e sfoderare alla prima occasione! Attendo vostre idee….

Ingredienti:350gr di farina, una bustina di Cremor tartaro( è un agente lievitante in polvere per dolci, lo trovate di sicuro nei negozi bio o nelle farmacie, il suo pregio sta nell’essere un lievito naturale, ottenuto dalla produzione del vino, non sono aggiunti fosfati,non ha tracce di glutine e non si sente in bocca! potete però anche usare il lievito tradizionale per dolci) 220gr di zucchero di canna, 250ml di latte di soia (io ho usato il latte di soia e riso,ne esistono diversi gusti, anche alla vaniglia). 80ml di olio di semi,buccia di una arancia bio, e 50ml circa del suo succo, due cucchiai circa di gocce di cioccolato fondente.

Accendete il forno a 180°, mescolate lo zucchero di canna (macinato fine) con l’olio, il latte, il succo, la buccia di arancia, aggiungete la farina miscelata al lievito, e amalgamate bene. Versate in uno stampo a ciambella (o in piccoli stampi da muffin) precedentemente unto, cospargete sulla superficie le gocce di cioccolato e infornate per circa 30min, controllate con lo stecchino se la cottura si è completata altrimenti proseguitela per altri minuti.

Commenti

  1. @Robiart- ottima idea grazie!

  2. britt dice:

    Ho appena scoperto mia figlia altamente intollerante al latte di mucca e albumi, oltre il frumento ed il lievito di birra. Voglio provare questa torta…… secondo voi posso sostituiere la farina con quello senza glutine?? Verrà lo stesso??

  3. @britt – ciao, io non sono un’esperta nell’uso di queste farine, so che hanno una resa diversa dalle altre ma che nella maggior parte dei casi soprattutto nelle preparazioni di questo tipo in linea di massima si possono sostituire. che dici di provarci e poi di farci sapere? grazie mille

  4. Carmen dice:

    Ciao volevo chiederti se era possibile sostituire l’olio di semi con l’olio d’oliva…

  5. @Carmen – certo che puoi meglio se è un olio d’oliva leggero , magari fruttato :)

  6. santina dice:

    grazie x questa ricetta. sono alla scoperta di ricette per mio figlio di 8 anni intollerante ora la provo subito.grazie. santina

  7. Ottime ricette,io sostituisco un cucchiaio di amido
    di mais al posto fiochi uovo e l’ acqua al posto del latte,poi per farcire la crema della paneangeli fredda .Faremo sapere

  8. @Maria – attendo tue notizie le varianti mi sembrano ottime

  9. Quando ho bisogno di un dolce vegan (senza ingredienti di origine animale, quindi senza burro, uova e latte) io faccio una torta al cioccolato che i miei figli adorano:
    http://www.genitorichannel.it/famiglia/ricette/san-valentino-torta-cioccolato.html
    qui la trovate sia nella versione vegan, con latte di riso e marmellata asprigna, sia nella versione originale (argentina) dove c’è di tutto: uovo crudo, burro e latte.

    Io faccio quasi sempre la versione vegan perchè è buonissima e molto veloce da fare.
    Non servono fruste, bastano farina (io uso la semi-integrale), cacao, lievito, latte di riso (o soya), zucchero (anche di canna), poi un po’ di marmellata e zucchero a velo per rifinirla, ma va bene anche senza.

  10. @bs di Genitori Channel – grazie della dritta ;)

  11. Stefania dice:

    Grazie!!! Mio figlio 8 anni e allergico al latte,uova ,conservanti etc etc,quindi quando preparo i muffir per il fratellino lui impazzisce!!!! Domani provo a fargliela!!!!

  12. Complimenti. Questa ricetta e fantastica grazie

  13. @carol – grazie sai che è la ricetta più cliccata qui nel blog?? io non l’avrei mai immaginato!!

  14. Ciao…sono una mamma di un ragazzino che è allergico sia al latte che alle uova e non solo….ho provato a fare delle torte senza latte e uova ….si, son buone, però vorrei un consiglio per una festa di compleanno…..

  15. potresti suggerirmi una ricetta, di una torta senza latte e uova, un po particolare, vorrei fargli una torta per il suo compleanno….grazie..^_^

  16. Serena dice:

    Ciao Natalia è possibile usare il fruttosio al posto dello zucchero di canna? Se sì in che dosi? Grazie. :-)

  17. @serena – mi dispiace ma io non l’ho mai usato, una mia amica ne mette meno rispetto alla dose dello zucchero, mi pare di ricordare 20/40g in meno perchè zucchera di più. fammi sapere

  18. Ciao,mi chiamo Rita e cercando tra le ricette senza latte uova e burro ho trovato la tua ricetta che mi ha incuriosito.Ho acquistato il cremor tartaro e per ben 2 volte ho fatto questo dolce e NON è cresciuto.Sono così dispiaciuta perché ha un bellissimo aspetto e anche un buon sapore però l’ ho dovuto buttare! Consigli??? Forse dovrei sapere qualcos’altro sul cremor tartaro?? Grazie

  19. @Rita- ciao grazie per avermi scritto, nelle ultime confezioni che sto acquistando di cremor tartaro leggo che per un risultato migliore bisogna aggiungere un cucchiaino di bicarbonato o di lievito per dolci, strano perchè io quando ho fatto questo dolce avevo utilizzato una bustina di cremor tartaro senza altre indicazioni.se vuoi puoi usare il lievito per dolci normale, se invece vuoi continuare ad usare il cremor tartaro prova a fare questa aggiunta. mi spiace molto è da parecchio che non faccio questa torta ma leggendo i commenti qui sotto mi sembra che altri non hanno avuto i tuoi problemi,accipicchia io odio quando devo buttare qualcosa che non mi riesce, mi arrabbio perchè oltre che alla fatica poi il risultato non c’è. fammi sapere mi raccomando!

  20. Ciao Natalia grazie per avermi risposto.Il cremor tartaro che ho comprato io è un barattolino con un misurino:per 500 g di farina occorrono 2 misurini da 6g,io per 350g di farina ho aggiunto 1 misurino e mezzo.Sicuramente proverò a farlo con il lievito “classico” per capire qual’è il problema. Vorrei usare il cremor tartaro perché sono intollerante ai lieviti.Buona giornata

  21. Ciao Natalia,sono andata in un altro supermercato e ho trovato le bustine di cremor.Volevo chiederti c’è differenza tra cremor tartaro e cremore di tartaro?? Grazie

Lascia il tuo commento

*